Tiro a Segno Nazionale Sezione di Cerea
ombra

Il Tiro a segno Nazionale di Cerea, oltre un secolo di storia (1884-2004)

Sulla scia dell'entusiasmo che dai primi anni '80 dell'Ottocento contraddistinse l'istituzione del Tiro a Segno Nazionale, anche la comunità di Cerea decise di dare vita ad una propria società, progettando nel contempo la costruzione di un campo di tiro.

L'idea di una società di Tiro a Segno venne fatta propria nel 1884 da un gruppo di notabili, raccolti attorno al sindaco Nereo Grigolli, una figura importante per la storia cereana del secondo Ottocento, ricordata soprattutto per le apprezzabili realizzazioni urbanistiche che cambiarono il volto del paese della pianura veronese.

Nello stesso anno, dopo la costituzione del sodalizio e l'approvazione dello Statuto societario, il presidente Grigolli avviò le pratiche per la progettazione del poligono che comunque ben presto si arenarono: l'avvento della fase più critica della crisi agraria con i suoi corollari tragici dell'emigrazione e le sempre più pressanti difficoltà finanziarie del comune di Cerea, non permisero di effettuare i lavori e nello stesso tempo portarono al temporaneo scioglimento della società (1889).

Nel 1902, a distanza di due decenni dalla prima esperienza, grazie soprattutto all'entusiasmo e all'impegno di Teodorico Finato, sindaco di Cerea ed energico propugnatore del Tiro a Segno nella provincia di Verona, la società venne ricostituita: nel 1907 partecipò alla V Gara generale di Roma, vincendo il primo premio (scudo d'argento) nel tiro collettivo, un successo che destò l'attenzione anche della stampa nazionale per la straordinaria impresa della ‘piccola' società ceretana, prima tra oltre trecento società italiane e premiata direttamente dal re Vittorio Emanuele III.

Nel 1909 venne inaugurato il tanto agognato poligono, rimasto in funzione fino al secondo conflitto mondiale, quando gli eventi bellici e l'occupazione delle truppe tedesche procurarono danni all'edificio e alle strutture di tiro, rendendo inagibile l'intero complesso.

Affidato nel secondo dopoguerra al Genio militare e poi al Demanio, solo nei primi anni '70 del Novecento venne ceduto alla rinata società del Tiro a Segno Nazionale di Cerea, ricostituita grazie agli sforzi dell'avvocato Giovanni Battista Chiarotto e di un gruppo di soci fondatori, impegnati in prima persona per rendere di nuovo agibile lo storico poligono che ancora oggi costituisce il vanto della società cereana.
Consiglio Direttivo 2016 - 2020
PRESIDENTE
ZENO CHIAROTTO
 
VICE PRESIDENTE
ADRIANO MENEGOLO
 
SEGRETARIO
MARIO ROSSATO
 
CONSIGLIERE
DANIELE CAZZANIGA
 
CONSIGLIERE
CORRADO FRANZONI
 
CONSIGLIERE
PAOLO MARCONCINI
 
CONSIGLIERE
GUERZONI MARIO
 
REVISORE DEI CONTI
MIHAELA IFTIMIE
 
Istruttori Sportivi U.I.T.S.
COORDINATORE ISTRUTTORI SPORTIVI
FRANZONI CORRADO
 
ISTRUTTORE UITS
1° LIVELLO F - PISTOLA
ZENO CHIAROTTO
 
ISTRUTTORE UITS
1° LIVELLO F - PISTOLA
CORRADO FRANZONI
 
ISTRUTTORE UITS
1° LIVELLO - CARABINA
PIETRO GIUSTI
 
ISTRUTTORE UITS
1° LIVELLO F - CARABINA
GIOVANNI MONTAGNOLI
 
ISTRUTTORE UITS
1° LIVELLO - PISTOLA
SANDRO TAMBORIN
 
Direttori di Tiro


DANIELE BEGHINI
 


MARCO BONATO
 
ISTRUTTORE ISTITUZIONALE
GIAN FRANCO BRAGANTINI
 


TULLIO CHIARINI
 

MASTER
ZENO CHIAROTTO
RISERVA
 


ALBERTO CHIAVEGATO
 


LORENZO D'ERRICO
 


MIHAELA IFTIMIE
 


LUCIANO MANTOVAN
 


ANTONIO NICOLINI
 
ISTRUTTORE ISTITUZIONALE
CORRADO FRANZONI
 
ISTRUTTORE ISTITUZIONALE
PIETRO GIUSTI
 
ISTRUTTORE ISTITUZIONALE
MARIO GUERZONI
 


LORIS FAGGIONATO
 


FRANCO MAESTRELLO
 


GIANLUCA MONTAGNIN
 
ISTRUTTORE ISTITUZIONALE
GIOVANNI MONTAGNOLI
RISERVA
 
ISTRUTTORE ISTITUZIONALE
ANTONIO MORELATO
 


ROLANDO PAMBIANCHI
 


CARMELO RAMPINO
 


ALBERTO SCARRONE
 


MICHELE SACCO
 
ORARI DI APERTURA
Mercoledì15:0019:00
Venerdì16:0019:45
Sabato8:4512:30
Sabato14:3017:30
Domenica8:4512:30
Domenica15:0018:00


CONTATTI
Telefono: 0442 30989
Mobile: 333 8733369
E-mail: tsncerea@tsncerea.it


DOVE SIAMO
Clicca per visualizzare la mappa